Asl Napoli 3, l’Ordine bussa alla porta di 149 infermieri

Qualsiasi vicenda abbia a che fa con il diritto alla salute dei cittadini va trattata con la massima attenzione possibile, in considerazione del “bene” in gioco. Ecco perché la notizia che 149 infermieri in servizio presso i presidi ospedalieri di Nola, Castellammare, Gragnano, Boscotrecase, Torre del Greco, Sorrento e Vico Equense ed in tutti i distretti e dipartimenti della Asl Napoli 3 sarebbero “abusivi” in quanto non iscritti all’Ordine professionale merita di essere approfondita con cura. A far scattare i controlli una lettera del presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche, Ciro Carbone, il quale, nel denunciare l’assenza di iscrizione del personale, rileva che, in mancanza, “si provvederà ad attivare il relativo procedimento disciplinare teso al licenziamento, tenuto conto che a tutt’oggi tale personale esercita alle vostre dipendenze le professioni infermieristiche abusivamente. In mancanza di un riscontro entro trenta giorni sarò costretto a sporgere denuncia querela alle autorità competenti”. Al di là delle singole posizioni, i cittadini si chiedono se il personale infermieristico in servizio è in grado di assicurare un’assistenza sanitaria adeguata. Di questo e di altro abbiamo parlato con il coordinatore aziendale della Cgil Funzione Pubblica, Michele Maddaloni che rassicura tutti: “gli utenti possono stare tranquilli. Il personale infermieristico è altamente qualificato ed è in grado di garantire elevati standard di assistenza”. L’ordine delle professioni infermieristiche è nato solo di recente, ragion per cui agli interessati basta semplicemente pagare la quota e le tasse di iscrizione.

Ascolta l’intervista
Unisciti al coro!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: